Quando ho visto queste pecore correre …

Quando ho visto queste pecore correre verso nuovi pascoli sapete a cosa ho pensato? A tutte quelle pecore del Signore che stanno scappando di corsa da quelle Chiese dove per anni o decenni degli uomini corrotti che si spacciano per pastori le hanno spiritualmente avvelenate, e poi anche sfruttate e maltrattate. Grazie siano rese a Dio per come va in cerca delle Sue pecore e le libera e le porta in verdeggianti paschi.

Giacinto Butindaro

3 Commenti

  1. massimo

    Aldo, pace. Ben scrisse il profeta : “Uscite da Babilonia, fuggite lontano dai Caldei! Con voce gioiosa, annunziatelo, proclamatelo, diffondetelo fino alle estremità della terra!
    Dite: “Il Signore ha riscattato il suo servo Giacobbe”. Essi non hanno avuto sete quando egli li ha condotti attraverso i deserti; egli ha fatto scaturire per essi acqua dalla roccia;
    ha spaccato la roccia e ne è colata acqua. Non c’è pace per gli empi” dice il Signore” (Isaia 48:20-22). Già di per se’, il “correre” esprime un senso di libertà, di respiro profondo, di salute ritrovata! Sì, Aldo, è bello osservare questo gregge che corre, corre via! Tante pecore che escono fuori da una zona non più sana, ma soprattutto pericolosa e piena d’insidie nascoste, perchè vi si aggirano lupi rapaci! Fuggono da un veleno mortale che sinora hanno respirato, abbandonano un’erba avariata, oramai secca, non più fresca, priva di rugiada, senza sapore, cresciuta su un terreno cattivo, avvelenato! E’ proprio questo l’invito del nostro amatissimo Maestro, del nostro Signore e Salvatore che ci ama di un amore eterno, dell nostro Buon Pastore, Colui che ci ha riscattato col suo prezioso sangue versato sulla croce! Abbiamo vissuto fin troppo tempo fuori dal suo gregge, troppe volte non abbiamo voluto ascoltare la sua voce soave; troppe volte gli abbiamo girato le spalle e di conseguenza siamo caduti in fosse profonde, ci siamo ritrovati avvolti da legami d’iniquità, impigliati in cespugli irti, pieni di rovi e spine, a causa della nostra disobbedienza, per pura testardaggine, per resistere ad oltranza alla sua santa Parola, recalcitrando alle sue esortazioni di RAVVEDIMENTO e di autentica CONVERSIONE! Sì, il nostro Signore sta chiamando le sue pecore fuori dalla menzogna, dal mare tormentato ed inquieto di un mondo sempre più corrotto, dalle vane illusioni mondane, dalle falsità predicateci da religiosi, filo-religiosi e/o pastori corrotti, servitori di Mammona anzichè del nostro Dio Vivente e Vero. Guai restare nell’indifferenza spirituale, guai ignorare l’ennesimo suo invito di seguirlo, guai trascurare una così grande salvezza (Ebrei 2:3).
    Il Signore sta ancora chiamando anime che desiderano santificarsi (senza la santificazione nessuno vedrà Dio – Ebrei 12:14) ad uscir fuori da Babilonia (ove regna il caos spirituale, la menzogna, la prostituzione, la fornicazione, l’idolatria ed ogni sorta di peccati che sono in abominio a Dio e dove cresce, vive e prolifera ogni spirito immondo) perchè lo servano seriamente e con tutto il nostro cuore, anima e mente! Basta seguire gli uomini con i loro vari ragionamenti, basta farsi “sballottare e portare qua e là da ogni vento di dottrina per la frode degli uomini, per l’astuzia loro nelle arti seduttrici dell’errore” (Efesini 4:14).
    Dove c’è lo Spirito del Signore, lì c’è LIBERTA’ (2° Corinzi 3:17). Sì, il Signore solo è il nostro Buon Pastore e nulla ci manca. Con Lui non abbiamo più fame, ne’ più sete, perchè Lui “ci fa riposare in pascoli verdeggianti e ci guida lungo le acque calme!
    Egli ristora l’anima e conduce in sentieri di giustizia per amore del suo nome”
    (Salmo 23:1-3). Chi potrebbe darci così tanto? Solo Lui, il nostro Signore Gesù Cristo, sa quanto gli siamo costati!! Ma tante teste storte lo hanno rinnegato e presentandosi sotto false vesti e offrendo un falso servizio, perchè falsi fratelli, cercano invece, d’intorpidire l’acqua limpida e fresca che Dio invece fa sgorgare perenne dalla Roccia dei secoli, che è Cristo Gesù, nostro Signore e Salvatore! A lui tutta la lode, l’onore e gloria! Pace a te Aldo e ai santi!.

    Risposta
    1. aldo (Autore Post)

      Pace fratello nel Signore, grazie per l’incoraggiamento. Il Signore ti benedica.

  2. massimo

    Pace Aldo. Ti riporto anche questa notizia che ho letto sul giornale :
    Multato per le greggi in sosta sull’erba al pcb – Giornale di …
    http://www.giornaledibrescia.it/…/multato-per-le-greggi-in-sosta-sull-erba-al-p..
    ****************ORDINANZA
    Multato per le greggi in sosta sull’erba al pcb.
    ORE: 11:11 | GIOVEDÌ, 8 MAGGIO 2014
    È stato multato il pastore pizzicato lunedì mentre faceva banchettare le sue greggi in via Rose di Sotto, nei terreni in cui teoricamente sarebbe proibito per via delle alte concentrazioni di pcb.
    La Polizia locale, che ha il compito di far rispettare l’ordinanza del sindaco con cui si stabilisce il divieto di pascolo, è intervenuta per sanzionare l’allevatore di pecore e capre impegnato nella transumanza.
    Si tratta in ogni caso di un fenomeno che si ripete regolarmente. La segnalazione arrivata lunedì in redazione è soltanto l’ultima di una serie. E dimostra come, al di là delle prescrizioni, si debba trovare il modo di impedire il passaggio sull’erba contaminata. A meno che non si accetti il fatto che il pcb continui a finire nel latte, nei formaggi, nelle carni.**************//
    Aldo, è proprio vero!….a certi pastori, non interessa affatto il bene delle loro pecore, perchè sono soltanto dei mercenari (Giovanni 10:12). Pace a te, e tutti quanti coloro che ricercano la “santificazione”, senza la quale nessuno vedrà Dio (Ebrei 12:14).

    Risposta

Solo commenti utili